Pagina:Ingegneri - Contro l'alchimia e gli alchimisti palinodia dell'Argonautica, 1606.djvu/7

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


[versione diplomatica]


mata. Ma'l ſecondo non haurà che fare con i penſieri di lei, ſe non quanto per auentura l'alluſione, ch ei contiene, alla fauola dell Aureo Vello può con pari allegoria accennare' l corſo felice della prudentiſsima vita di V. S. Reuerendiſsima. La quale, abbandonate le ciuili commodità della ſua nobile patria, e gli agi honeſti della caſa ſua, ſe ne paſsò, degnamē accompagnata da non volgar dottrina, e da amabiliſsimi costumi, nella ſecura Naue della vera Religione, con l'aura ſoaue dello Spirito Santo, all'acquiſto di quel teſoro, ch'è poſcia ſtato a lei con ſomma prouidenza raccōmandato dal Sapiētiſsimo Principe PAPA PAOLO V. N. S. Teſoro veramente pretioſiſsimo, nō pure per le Pōtifcie Gemme da lei cuſtodite, e per l'oro, e l'argento diſpenſato à poueri, ma molto pìu per la vita immortale, e celeſte, che ella guadagna à sè medeſima, quelle con ogni fede, e diligēza guardando, e queſti diſtribuendo con non minor riguardo alla perfetta giustitia, che pietoſo, & ardentiſsimo zelo di carità. Il che ottima-


[versione critica]


mata. Ma'l secondo non havrà che fare con i pensieri di lei, se non quanto per aventura l'allusione, ch ei contiene, alla favola dell Aureo Vello può con pari allegoria accennare' l corso felice della prudentissima vita di V. S. Reverendissima. La quale, abbandonate le civili commodità della sua nobile patria, e gli agi honesti della caſa ſua, ſe ne paſsò, degnamē accompagnata da non volgar dottrina, e da amabilissimi costumi, nella secura Nave della vera Religione, con l'aura soaue dello Spirito Santo, all'acquisto di quel tesoro, ch'è poscia stato a lei con somma providenza raccommandato dal Sapientissimo Principe PAPA PAOLO V. N. S. Tesoro veramente pretiosissimo, non pure per le Pontifcie Gemme da lei custodite, e per l'oro, e l'argento dispensato à poveri, ma molto pìu per la vita immortale, e celeste, che ella guadagna à sè medesima, quelle con ogni fede, e diligenza guardando, e questi distribuendo con non minor riguardo alla perfetta giustitia, che pietoso, et ardentissimo zelo di carità. Il che ottima-


mente