Pagina:Isernia - Istoria di Benevento II.djvu/309

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

– 300 –

recchi anni in qua per gli sforzi di alcuni benemeriti cittadini, che han finalmente persuaso i coloni a vincere l’antico pregiudizio, pel quale a chi li consigliava di far uso dei nuovi stromenti agrarii, d’introdurre utili innovazioni nella coltura dei loro terreni, e di adottare i metodi seguiti ovunque è in fiore l’agricoltura, soleano, tenaci di antiche consuetudini e tradizioni, rispondere con infantile ingenuità: cosi fecero i nostri padri, e così faremo anche noi; il quale principio se fosse stato ammesso da tutti i popoli, noi saremmo ancora intenti a nutrirci di quelle ghiande.


« Le qual, fuggendo, tutto il mondo onora.


La provincia di Benevento ha ora, secondo la più recente statistica, 240,061 abitanti; e va divisa nei circondarii di Benevento, Cerreto Sannita e S. Bartolomeo in Galdo; i quali si compongono dei seguenti comuni:


Circondario di Benevento


Airola, Arpaia, Bucciano, Forchia, Moiano, Paolise, Arpaise, Benevento, Ceppaioni, S. Angelo a Cupolo, S. Leucio, Apollosa, Bonea, Montesarchio, Pannarano, Apice, Buonalbergo, Paduli, Fragneto l’Abate, Fragneto Monforte, Pago Veiano, Pescolamazza, Pietralcina, S. Giorgio la Montagna, S. Martino Sannita, S. Nazzaro Calvi, S. Nicola Manfredi, Campoli del Monte Taburno, Cautano, Castelpoto, Foglianise, Paupise, Ponte, Tocco Caudio, Torrecuso, Vitulano.


Circondario di Cerreto Sannita


Cerreto Sannita, Faicchio, S. Lorenzello, Cusano Mutri, Pietraroia, Amorosi, Castelvenere in Valfortore, Guardia Sanframondi, S. Lorenzo Maggiore, S. Salvatore Telesino, Morcone, Sassinoro, Campolattaro, Casalduni, Pontelandolfo, S. Lupo, Durazzano, Limatola, S. Agata dei Goti, Frasso Telesino. Meljzzano, Solopaca.