Pagina:Jeans - L'Universo Misterioso, 1932.djvu/109

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

materia e radiazione 109


portanza per la questione della struttura fondamentale dell’universo.

Nell’ultimo capitolo noi diremo come la meccanica delle onde riduce l’intero universo a un sistema d’onde. Gli elettroni e i protoni consistono di onde di un genere; la radiazione di onde di genere differente. La discussione del presente capitolo ha suggerito che materia e radiazione non possono costituire due forme di onde distinte e non trasmutabili l’una nell’altra. Le due possono trasmutarsi e l’una diventar l’altra come la crisalide diventa farfalla: — al che alcuni scienziati, come vedremo in seguito, potrebbero trovar necessario aggiungere «e così noi possiamo pensare che la farfalla ridiventa crisalide».

Questo naturalmente non vuol dire che materia e radiazione siano la stessa cosa. La trasformazione della materia in radiazione ha sempre un certo significato, sebbene il concetto adesso sembri incomparabilmente meno rivoluzionario di quel che sembrò quando ne avanzai per la prima volta l’ipotesi ventisei anni fa. Anche se conoscessimo con certezza tutti i fatti, che ignoriamo, sarebbe difficile esprimere la situazione accuratamente in linguaggio non tecnico, ma possibilmente noi siamo ben vicini alla verità se pensiamo della materia e della radiazione come di due specie di onde, una che gira descrivendo dei circoli, e un’altra che procede in linea retta.

Le onde di questa seconda specie naturalmente