Pagina:Kant - Considerazioni sul sentimento del sublime e del bello, Napoli, 1826.djvu/90

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

nei caratteri nazionali. 89

gusto all’amor suo ed ai suoi gradimenti. Con ciò, non saprebbe altri meravigliarsi che, generalmente men amato del francese, ei gode una stima maggiore, da che è pervenuto a farsi conoscere1.

Con un sentimento frammischiato di quello dell’Inglese e di quello del Francese l’Alemanno più avvicinasi al primo per l’essenza delle cose, e la sua rassomiglianza coll’ultimo non è guari che un prodotto dell’arte e della imitazione. Portato egualmente al Sublime ed al Bello, mentre non distinguesi quanto il francese in questo, e non si estolle alla medesima altezza dell’inglese nell’altro, ei pur sorpassa entrambi mercè la brillante unione ch’ei fa di tai nobili qualità. Più amabile dell’inglese nei rapporti sociali, s’ei non vi si presenta con tutta la vivacità di spirito del francese, almeno ei vi si annunzia con più modestia e giudizio. In amore, come in ogni altra cosa, il suo gusto sarà subordinato al metodo, e ’l suo sentimento pel Bello e ’l Sublime, per quanto fu dichiarato, non lo trarranno a se in modo, che le più fredde considerazioni di decenza, e ancora di dignità e di fasto, non trovano da occupar la sua testa. Le distinzioni di famiglia del pari, le prerogative del rango e lo splendore dei titoli avranno sempre una gran parte nei suoi affari civili e domestici; quelle del cuor suo andranno egualmente sommesse a questa influenza: onde risulta

  1. Pagina a covrirsi d’oro dall’orgoglio britannico! Rinviamo il lettore alla prima parte del Cap. IV dell’Esame filosofico. Speriamo, su questo soggetto, non essere accusati, nè di parzialità, nè di prevenzione. (Keratry)