Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/105

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

73


all’altro non mai montano. Quella parte della terra che è rinchiusa al di là de’ circoli polari chiamasi la zona fredda. Queste sono quasi piani circolari intorno al polo, il di cui centro è il punto polare. Ciascuna di queste zone fredde contiene 385000 miglia quadrate, ovvero 413 11/2 dieci millesimi. Nella zona fredda settentrionale giacciono la costa settentrionale della Siberia e della Russia, la Lapponia ed una parte dell’America. Nella zona fredda meridionale non v’ ha terra, ma eterno ghiaccio; le sue regioni sono state visitate per la prima volta da Cook, il quale, non potendo penetrarvi, altro non ha fatto che toccarle. I fenomeni in queste zone sono 1.° Che ciascuna ha il tropico vicino all’orizzonte: tutto al di sopra di esso, e sotto il polo e lo stesso equatore intero resta nell’orizzonte: dunque il sole avvicinandosi al tropico vicino, o essendo in esso, non tramonta mai in questa zona; anzi cominciando da quel giorno, quando il sole ha passato l’equatore, non è più veduto per molto tempo sotto la zona fredda dalla quale si è allontanato: nell’altra poi monta spiralmente in su. Sotto i circoli polari estremi nella giornata più lunga