Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/223

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

191


diterraneo ha veramente bisogno di affluenza, per non diminuire per mezzo dell’evoporazione: non affatto senza fondamento, dovendosi in que’ tempi temere l’inondazione, poichè non si conosceva la diminuzione per mezzo dell’evaporazione. Quindi è difficile a credere, che il canale che volle costruire il vecchio Necho circa 600 anni avanti Cristo, sia stato effettuato. Benchè Diodoro Siculo racconti che da Dario re di Persia sia stato continuato circa cento anni dopo, e poi da Tolomeo, spirati altri due cento anni, finito e condotto fino alla città di Arsinoe, ove secondo le circostanze si poteva aprire e chiudere ad arbitrio; ciò non ostante queste notizie sono fondate verosimilmente sopra i segni che si trovano quali avanzi dell’antico tentativo. Probabilmente questi avanzi compongono tutto ciò che a questo riguardo fu intrapreso. Non vi è nemmeno notizia, che il canale sia stato mai navigabile, che vi fossero passate navi, o che qualche comunicazione vi avesse avuto luogo, e neppure per quanto tempo abbia servito. L’apertura del canale avrebbe dovuto produrre una rivoluzione di commercio la quale non poteva restare incognita. Dunque l’intrapresa