Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/269

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

237

dovrebbe nascere dalle sola rotazione della terra dall’ovest all’est, come avviene ad un vaso riempiuto di acqua, che spingendolo lungi da me, verserà l’acqua alla volta mia; ed avvicinandolo verso di me, la verserà verso il lato opposto a me: e siccome la luna, la quale produce quel flusso e riflusso che seguita sempre il di lei corso apparente dalla parte dell’est all’ovest, resta sempre tra i tropici; così questa corrente dev‘essere sensibilissima sotto i tropici stessi, poichè qui la rotazione della terra è maggiore, e vi passa il proprio corso del flusso. Il vento dell’est, che domina quivi per le medesime cagioni, accresce molto questa corrente del mere. Essa comincia sulla costa occidentale dell’America, ove il mare si allontana sempre dalla terra; ed essendo perciò quivi meno sensibile, procurò a quella regione il nome di mare pacifico; indi accrescendosi la sua celerità a cagione degl’impedimenti che ciascuna terra ad essa oppone, rompesi con veemenza sulla coste orientali dell’Asia; si precipita di là sopra Madagascar, ove ha condotto molti bastimenti negli scogli, e poi si getta rapidamente sulla