Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/270

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
238

costa orientale dell’America, dove probabilmente si sarebbe aperto un passaggio, se la quantità delle isole poste avanti questo continente non le facessero resistenza. Forse questo arcipelago è un tristo avanzo dell’immensa Atlantica che dicesi essersi sprofondata 600 anni circa avanti Cristo, e che, secondo la tradizione dei sacerdoti egiziani, conservataci da Platone1, superò in grandezza l’Asia e l’Africa. La romoreggiante forza e violenza colla quale il mare passa frammezzo a queste isole, e che allo stretto di Paria ha dato il nome di Bocca di Drago, è rammentato in tutte le descrizioni del viaggi. Egli è molto probabile che l’istmo di Panama finalmente si romperà in causa di questa corrente generale violenta e continua. Pertanto sembra che le rocce considerabili dell’istmo possano opporsi ancora per centinaja di secoli all’impeto della corrente suddetta.

  1. Plato. Timaeus. edit. Henr. Steph. vol. I. p. 14 e pag. 25 a edit. Bipont. vol. 9 p. 296 es. Critias. ed. Steph. III. p. 103, edit. Bipont. vol. X. p. 39.