Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/290

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
258

La corrente di mare cammina qui in forma di mezzo circolo dal nord al sud, e dal sud al nord; mentre al contrario tutte le altre correnti in alto mare tengono una direzione in linea retta, poichè non trovano alcuna resistenza in tempo di flusso e riflusso.

Che il vortice di questa corrente tragga tutt’i corpi nel suo centro, e che poi gli slanci intorno e se, sfrantumandoli in minute parti; che per questa funzione gli sia stato dato il nome di Mahlersee (mare che macina); e che eia tanto impetuoso da attirare in esso fino le balene ed i grandi bastimenti, possiamo chiamarle favolette, poichè si oppongono e tutte l’esperienze ed osservazioni. Quivi si trattiene sempre una quantità di pesci. Gettandovi dentro un albero, si arresta il moto vorticoso; soltanto la corrente forte può veramente condurre i marinaj poco esperti contro gli scogli, e divenire pericoloso in tempo di burrasca.

Presso le isole Faroeer trovansi tre così dette correnti macinatoje. L’una è fra Videroee, Swinoe e Bordoee; l’altra maggiore e più violenta sta avanti Sandoe presso Dalssflaeserne, ed è chiamata Quarnen (ruota di mulino): questa, rinforzata dalla burrasca, è