Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/297

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

265

vere; cosa che conferma la nostra spiegazione. Kersting, scudiere della gran Brettagna in Hannover, uomo di molto talento a che ha fatto varie scoperte intorno alle malattie de’ cavalli, anatomizzò nell’autunno un cavallo, ed avvenne che il vapore dei sangue caldo, il quale col rinfrescarsi la sera diventò più denso, fece sì, che lavorando egli col lume acceso, ed innalzando per azzardo le testa, vide l’immagine della sua propria figura. Per esaminare meglio la cosa fece egli varj movimenti, e trovò che tutti furono fedelmente imitati, di modo che si persuase chiaramente, essere quelle solamente la sua immagine che si specchiava ne’ vapori flogistici: egli pubblicò questa esperienza per distruggere la superstizione. Certo è, che tutti quelli che videro la loro immagine sotto un simile aspetto, piuttosto avrebbero dovuto spaventarsi dell’aria infetta nelle loro stanze, che della loro immagine; ed invece di fuggire, in tal caso converrebbe meglio di aprire la finestre per cambiare l’aria. I negromanti conoscono benissimo questo effetto dei vapori per esperienza; e Schroepfer citò volentieri gli spiriti ove si