Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/299

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

267

ne’ suoi viaggi intorno al mondo1, pare sempre che pende in giù dalla parte più oscura della nuvole, dalla quale per lo più sembra essere staccata, e divisa in distanza di tre piedi. Ordinariamente tende dalla nuvola in direzione obliqua; qualche volta si vede nel mezzo di esse una piccola piegatura angolare: una tromba marina pendente verticalmente in giù dalla nuvola non mi è mai venuta sott’occhio. Alla parte superiore ove nasce dalla nuvola, la sua grossezza è maggiore che nella parte inferiore, ove appare quanto un braccio umano. Sotto di essa l’acqua diventa assai agitata, fino a fare schiuma, e gira verticalmente in uno spazio di cento passi di circuito. Questo movimento circolare cresce; l’acqua s’innalza in forma di colonna di 100 passi quadrati circa sulla base, e diminuisce verso la parte superiore, finchè acquista la medesima periferia della tromba marina, per mezzo della quale l’acqua par che monti fino alla nuvola. Questa, che fino e tal istante sembrava fissa, si pone allora in moto e s’a-

  1. Tom. I. p. 106.