Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/326

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
294


sccppiettìo di fuoco, nessun incendio, niuna traccia d’infiammazione, benchè si osservino in esse egualmente il fumo, la nuvola, il lampo ee., come nella tromba marina. Quello poi che somiglia al fumo non è che aria umida e calda, la quale presto si raffredda, come l’alito che in tempo d’inverno si vede sortire di bocca; questo fumo è il vapore dell‘acqua scomposta. Finalmente l’esplosione di un fuoco sotterraneo, invece d’innalzare il barometro, dovrebbe farlo calare, e l’aria dovrebbe riscaldarsi e non raffreddarsi. Non abbiamo bisogno di tutte queste ricerche, volendo spiegare la tromba come una specie di acqua ascendente, il di cui veicolo è un turbine. Una rarefazione, ed un riscaldamento forte e rapido nella regione inferiore dell‘aria, unito agli effetti dell’elettricità, sono sufficienti a spiegare tutti i fenomeni intorno alla tromba marina.

Beccaria ha tentato1 di spiegare le trombe col mezzo della sola elettricità; mentre si riporta tanto alla sua propria espe-

  1. De electricismo naturali. c. 7.