Pagina:L'astronomo Giuseppe Piazzi.djvu/106

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

MERITO DELLE OPERE DI PIAZZI. 97

sciamo volentieri il carico, più consentaneo anche e più proficuo nella cerchia di studi della stessa natura ed indole.1 E tuttavia, sebbene votato a speculazioni

  1. Ecco l'elenco delle opere di Piazzi. stampate:
    1 Genova, 1770: Tesi di filosofia;
    2 Ravenna, 1774: Tesi di filosofia e matematica;
    3 Parigi, 1788: Lettere a M. de la Lande, sur les ouvrages de M. Ramsden (trovasi inserita nel Journal des Savans del mese di novembre 1788);
    4 Londra, 1789: Result of calculation of the Eclipse of the Sun (memoria, come s’è detto, pubblicata nel vol. 79° delle Transazioni filosofiche della Società Reale di Londra);
    5 Palermo, 1790: Discorso su l’Astronomia;
    6 » 1792: Della Specola Astronomica; I. IV;
    7 » 1794:      »        »                »         ; I. V;
    8 Milano, 1794: Observationes in Panormitana Specula Insitutæ, dove sono gli elementi della cometa del 1793, inserite nelle Effemeridi di Milano, 1794;
    9 Palermo, 1798: Dell’Orologio Italiano ed Europeo.
    10 » 1801: Risultamenti della nuova stella (memorietta che contiene le prime osservazioni e i primi calcoli del pianeta Cerere Ferdinandea);
    11 » 1802: Della scoperta del nuovo pianeta Cerere Ferdinandea (è la storia della scoperta);
    12 » 1803: Præcipuarum stellarum positiones mediæ, etc. (è il gran catalogo, frutto di dodici anni d’indefessa e non interrotta fatica, premiato dall’Istituto nazionale di Francia);
    13 Modena, 1804: Dell’obbliquità dell’eclittica (memoria in-