Pagina:L'astronomo Giuseppe Piazzi.djvu/121

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
112 SI AMMALA

per non mai più allontanarsene: pur, questi cari ed innocenti desiderî non dovevano più avverarsi. Non andò guari che il colse la malattia onde in pochi giorni

    di essi è il medio di tutte le osservazioni tentate nel corrispondente solstizio, e calcolate come nell’iemale del 1814. che qui recherò in esempio.

    Calcolo del Solstizio iemale del 1814.


         5 dicembre — Cerchio I
         Distanza dal Zenit
    8 dicembre — Cerchio D
    bordo inferiore 60.41.49,0 .................... 61. 4.20", 0
    bordo superiore 60. 9.14,5 .................... 60.31.41, 0
    Centro del ☉ 60.25.31,75 .................... 60.48. 0,50
    Rifrazione media + 1.41,60 ...................+ 1.43,16
    Riduzione in vera - 1,40 ...................- 1,00
    Parallasse del ☉ - 7,60 ...................- 7,60
    60.27. 4,35 ................... 60.49.35,06
    Riduzione agli 8 dicembre + 21.23,20
    Distanza de’ 5 ridotta agli 8 60.48.27,55 ...................- 60.48.27,55
    Medio 60.49. 1,30


    Latit. ☉ ai 5 dic. +0,81* Riduzione al Solstizio + 45.30.30
    ai 8 +0,76*
    Medio +0,78* Correzione per la Latitudine ☉ + 0,78
    61.34.32.38
    Altezza del Polo 38. 6.44.00
    Obbliquità apparente 23.27.48.38

    * Delle tavole di Carlini