Pagina:L'edera (dramma).djvu/150

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

spirare.... m’alzai inquieta.... era già morto!... In quella, arrivò Paulu...

non osando guardarlo.

Prete Virdis

cominciando a sbuffare.

Tu ripeti quello che hai sempre detto!

Annesa.

Perchè è la verità!... La mia colpa è di non aver chiamato, appena mi accorsi che il Vecchio era spirato.

Prete Virdis

con forza.

Tu non dici la verità.... e io ti ho fatto venire per sapere soltanto la verità!

Annesa china il capo.

Ascolta.... Poche ore prima.... quando Zua mi dichiarava ad alta voce che non avrebbe mai ajutato Paulu.... tu.... che stavi in orecchio dietro quella porta.... non hai potuto trattenere un movimento di rabbia....

Annesa vorrebbe protestare.

Calmati, calmati!... Io non sono nè un giudice, nè un confessore!... Il giudice saprà strapparti di bocca il tuo segreto, come un dente cariato, senza che tu te ne accorga: è il suo mestiere.... Al confessore, ricorrerai.... quando vorrai.... Io sono semplicemente un uomo, che ama e


— 140 —