Pagina:L'edera (dramma).djvu/151

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

vorrebbe ajutare i suoi simili.... Se tu vedi cadere un povero vecchio, tu lo ajuti a rialzarsi, non è vero?... Se tu non lo facessi, non saresti una creatura umana, ma un animale privo di ragione.... Basta.... lasciamo da parte le prediche!... Mi preme soltanto di farti sapere che io voglio ajutare i tuoi benefattori a rialzarsi dalla loro caduta.... e tu devi unirti a me.

Annesa.

Non ho altro pensiero.... Che devo fare?

con slancio.

Prete Virdis.

Dire la verità... Nient’altro!

Annesa

ritornando incerta.

Ma se l’ho detta!

Prete Virdis

abbassando la voce.

No, Annesa: tu non l’hai detta!... Eppure, io la so.... e la so, prima che tu la sapessi... da molti anni.... e l’ho veduta crescere con te, questa verità spaventosa... Essa, simile a un serpente, si è avvinghiata al tuo corpo e forma con te una sola e medesima cosa... donna e serpente... che si chiama Annesa!


— 141 —