Pagina:L'edera (dramma).djvu/46

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Annesa.

C’è di là un altro ospite... certo Melchiorre Obinu di Aritzu, venditore di briglie... Dice che è figlioccio di Pasquale Sole, l’amico di Don Simone... Io lo mando pe’ fatti suoi!... Vada all’osteria!

Donna Rachele.

Sei matta?... Quando mai i Decherchi hanno rifiutato ospitalità?

Annesa

origliando alla cucina.

Mi pare che rientri anche Gantine.

Donna Rachele.

Digli che faccia compagnia all’ospite... e dà loro da mangiare e da bere.

esce, dalla comune.

Zio Zua

sogghignando.

Sicuro!... È della famiglia anche lui!

Annesa

irosa; ma supplichevole.

Ma, Zio Zua, tacete una buona volta!... Non fate altro che insultare!

Zio Zua.

Insulto, perchè ripeto quello che tutti dico-


— 36 —