Pagina:La Donna e il suo nuovo cammino.pdf/146

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
136 emmelina de renzis


salga alla considerazione delle leggi e delle forze che sono comuni a tutti gli uomini, esaminandole dal lato della speciale portata che esse hanno sulle donne, per giudicarne la speciale ripercussione che possono avere sulle singole manifestazioni della vita femminile.

A dire il vero, se per parlare degli effetti bisogna trattare le cause, più che di Fratellanza e Morale mi converrà oggi discorrere di Amore e Realtà, perchè è appunto sul sentimento dell’Amore e sul senso della Realtà che mi pare debbano imperniarsi la Fratellanza e la Morale.

Fraternità o Morale, infatti, che cosa sono veramente per sè stesse? Esse si riferiscono ambedue al rapporto dell’uomo con il prossimo, e secondo il modo come sono intese, sono indice della valutazione che una data epoca dell’evoluzione dell’umanità fa dei doveri, ai quali quei rapporti devono ispirarsi e uniformarsi, e particolarmente di quelli attinenti alla solidarietà e alla sincerità umana.

Dalla illuminata e giusta comprensione del concetto di Fratellanza, di ciò che noi dobbiamo agli altri, del rispetto dei reciproci diritti, del sentimento che deve unire gli uomini fra di loro, scaturiscono infatti naturalmente delle chiare direttive per la Morale.

E un vero sentimento di fratellanza non può evidentemente sostenersi che su radici profonde, che sfuggono all’esame superficiale. L’amore per il prossimo, per essere realmente benefico ed efficace, deve di necessità essere basato sulla Verità. L’amore è la potenza animatrice e vivificatrice del mondo, eleva ed educa l’anima e può condurla alle opere più sublimi e ai più grandi sagrifizi, purché si basi sulla Verità. Perchè l’amore è arma a doppio taglio; se non poggia sulla Verità, se non si basa sopra una chiara e netta