Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/249

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
al paese d'Israele. 1 SAMUELE, 7. Rotta dei Filistei in Mispa

8  E prendete l’Arca del Signore, e ponetela sopra il carro; e mettete allato ad essa in una cassetta que’ lavori d’oro, che voi gli pagherete per offerta per la colpa; e rimandatela, e vadasene.

9  E state a guardare; se ella sale verso Bet-semes, traendo alle contrade di esso, egli ci avrà fatto questo gran male; se no, noi sapremo che la sua mano non ci ha toccati, anzi che è stato un caso che ci è avvenuto.

10  Quegli uomini adunque fecero così, e presero due vacche lattanti, e le legarono al carro, e rinchiusero i lor figli in casa.

11  Poi posero l’Arca del Signore sopra il carro, con la cassetta, e co’ topi d’oro, e con le forme delle lor morici.

12  E le vacche si dirizzarono alla via che trae verso Bet-semes, seguitando una medesima strada, e andavano mugghiando; e non si rivolsero nè a destra nè a sinistra; e i principi de’ Filistei andarono loro dietro fino a’ confini di Bet-semes.

13  Or que’ di Bet-semes segavano la ricolta de’ grani nella valle; e, alzati gli occhi, videro l’Arca, e si rallegrarono di vederla.

14  E il carro, giunto al campo di Giosuè da Bet-semes, si fermò quivi. Or quivi era una gran pietra; e coloro spezzarono il legname del carro, e offersero le vacche in olocausto al Signore.

15  Or i Leviti aveano posta giù l’Arca del Signore, e la cassetta ch’era appresso, nella quale erano que’ lavori d’oro, e l’aveano messa sopra quella gran pietra; e in quel giorno que’ di Bet-semes offersero olocausti, e sacrificarono sacrificii al Signore.

16  E i cinque principati dei Filistei, avendo ciò veduto, se ne ritornarono quell’istesso giorno in Ecron.

17  Or questo è il numero delle morici d’oro, le quali i Filistei pagarono al Signore per offerta per la colpa; per Asdod una, per Gaza una, per Ascalon una, per Gat una, per Ecron una.

18  E i topi d’oro furono secondo il numero di tutte le città de’ Filistei, divise in cinque principati, così città murate, come villate senza mura, fino ad Abel la gran pietra, sopra la quale posarono l’Arca del Signore, la quale è infino ad oggi nel campo di Giosuè da Bet-semes.

19  Or il Signore percosse alquanti di que’ di Bet-semes, perchè aveano riguardato dentro all’Arca del Signore1; percosse ancora del popolo cinquantamila e settanta uomini. E il popolo fece cordoglio, perciocchè il Signore l’avea percosso di una gran piaga.

20  E que’ di Bet-semes dissero: Chi
potrà durare davanti al Signore, a questo Iddio Santo? e a cui salirà egli d’appresso a noi?

21  Mandarono adunque de’ messi agli abitanti di Chiriat-iearim, a dire: I Filistei hanno ricondotta l’Arca del Signore; scendete, e menatela da voi.


7  E que’ di Chiriat-iearim vennero, e ne menarono l’Arca del Signore, e la condussero nella casa di Abinadab2, sul colle; e consacrarono Eleazaro, figliuolo di esso, per guardar l’Arca del Signore.

Sconfitta dei Filistei in Mispa.

2  OR lungo tempo appresso che l’Arca fu posata in Chiriat-iearim, che furono vent’anni, tutta la casa d’Israele si lamentò, gridando dietro al Signore.

3  E Samuele parlò a tutta la casa d’Israele, dicendo: Se pur voi vi convertite con tutto il vostro cuore al Signore3, togliete del mezzo di voi gl’iddii degli stranieri, ed Astarot; ed addirizzate il cuor vostro al Signore, e servite a lui solo4, ed egli vi riscoterà dalla mano de’ Filistei.

4  I figliuoli d’Israele adunque tolsero via i Baali e Astarot; e servirono al solo Signore.

5  Poi Samuele disse: Adunate tutto Israele in Mispa, ed io supplicherò al Signore per voi.

6  Essi adunque si adunarono in Mispa, ed attinsero dell’acqua, e la sparsero davanti al Signore5, e digiunarono quel giorno; e quivi dissero; Noi abbiamo peccato contro al Signore6. E Samuele giudicò i figliuoli d’Israele in Mispa.

7  Ora, quando i Filistei ebbero inteso che i figliuoli d’Israele s’erano adunati in Mispa, i principati de’ Filistei salirono contro ad Israele. Il che come i figliuoli d’Israele ebbero udito, temettero dei Filistei;

8  E dissero a Samuele: Non restar di gridar per noi al Signore Iddio nostro, acciocchè egli ci salvi dalla mano de’ Filistei.

9  E Samuele prese un agnel di latte, e l’offerse tutto intiero in olocausto al Signore. E Samuele gridò al Signore per Israele; e il Signore l’esaudì.

10  Ora, mentre Samuele offeriva quell’olocausto, i Filistei si accostarono in battaglia contro ad Israele; ma il Signore in quel giorno tonò sopra i Filistei con gran tuono, e li mise in rotta7; e furono sconfitti davanti ad Israele.

11  E gli Israeliti uscirono di Mispa, e perseguitarono i Filistei, e li percossero fin disotto a Bet-car.

12  Allora Samuele prese una pietra, e la pose fra Mispa e la punta della rupe; e

  1. Num. 1. 5, 15, 20. 2 Sam. 6. 7.
  2. 2 Sam. 6. 4. Sal. 132. 6.
  3. Is. 55. 7.
  4. Deut. 10. 12. Mat. 4. 10.
  5. 2 Sam. 14. 14.
  6. Dan. 9. 3-5.
  7. Giud. 4. 15; 5. 20

241