Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/173

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Nuove esortazioni DEUTERONOMIO, 11. all'obbedienza.
possessione, siccome il Signore Iddio tuo gliene ha parlato).

10  Or essendo io dimorato in sul monte tanto tempo quanto la prima volta, cioè quaranta giorni e quaranta notti, il Signore esaudì la mia voce ancora quella volta, e non ti volle distruggere.

11  E il Signore mi disse: Levati, va’ per camminar davanti al popolo; ed entrino nel paese, del quale ho giurato a’ lor padri che io lo darei loro; e possegganlo.

Nuove esortazioni all'obbedienza.

12  Ora dunque, o Israele, che chiede il Signore Iddio tuo da te, se non che tu tema il Signore Iddio tuo, per camminare in tutte le sue vie, e per amarlo1, e per servire al Signore Iddio tuo con tutto il tuo cuore, e con tutta l’anima tua?

13  E per osservare i comandamenti del Signore, e i suoi statuti, i quali oggi ti do; acciocchè ti sia bene?

14  Ecco, i cieli e i cieli de’ cieli sono del Signore, e la terra, e tutto quello ch’è in essa2.

15  E pure il Signore ha posto affezione solo a’ tuoi padri, per amarli; e ha eletta, d’infra tutti i popoli, la lor progenie dopo loro, cioè voi, come oggi appare.

16  Circoncidete adunque il vostro cuore3, e non indurate più il vostro collo.

17  Perciocchè il Signore Iddio vostro è l’Iddio degl’iddii, e il Signore de’ signori4; l’Iddio grande, il potente, e il tremendo; il qual non riguarda alla qualità della persona5, e non piglia presenti;

18  Il quale fa ragione all’orfano e alla vedova6; e ama il forestiere, per dargli del pane e de’ vestimenti.

19  Voi dunque altresì amate i forestieri7; conciossiachè siate stati forestieri nel paese di Egitto.

20  Temi il Signore Iddio tuo, servigli8, e attienti a lui, e giura per lo suo Nome.

21  Egli è la tua laude, e il tuo Dio, il quale ha operate inverso te queste grandi e tremende cose, che gli occhi tuoi hanno vedute.

22  I tuoi padri discesero in Egitto in numero di settanta persone; e ora il Signore Iddio tuo ti ha fatto diventare come le stelle del cielo, in moltitudine.

11  AMA adunque il Signore Iddio tuo, e osserva del continuo ciò ch’egli ha comandato che si osservi, e i suoi statuti, e le sue leggi, e i suoi comandamenti.

2  E riconoscete oggi (conciossiachè queste cose non sieno state operate inverso i vostri figliuoli, i quali non l’hanno conosciute nè vedute) i gastighi del Signore
Iddio vostro9, la sua grandezza, la sua potente mano, e il suo braccio steso; e i suoi segni,

3  E le sue opere ch’egli ha fatte in mezzo dell’Egitto, sopra Faraone, re di Egitto, e sopra tutto il suo paese;

4  E ciò ch’egli ha fatto all’esercito dell’Egitto, a’ suoi cavalli e a’ suoi carri; come egli fece traboccar l’acque del mar rosso sopra loro quando essi vi perseguivano; e come egli li fece perire fino al dì d’oggi10;

5  E ciò ch’egli ha fatto a voi stessi nel deserto, finchè siate pervenuti a questo luogo;

6  E ciò ch’egli ha fatto a Datan e ad Abiram, figliuoli d’Eliab, figliuoli di Ruben; come la terra aperse la sua bocca e li tranghiottì, insieme con le lor case e le lor tende, e tutte le anime viventi ch’aveano a lor seguito, in mezzo di tutto Israele11;

7  Conciossiachè gli occhi vostri abbiano vedute tutte le grandi opere del Signore le quali egli ha fatte.

8  E osservate tutti i comandamenti i quali oggi vi do; acciocchè siate fortificati ed entriate in possessione del paese al quale voi passate per possederlo;

9  E acciocchè prolunghiate i vostri giorni sopra la terra la quale il Signore giurò a’ vostri padri di darla loro e alla lor progenie; terra stillante latte e miele.

10  Perciocchè il paese, nel qual tu entri per possederlo, non è come il paese di Egitto, onde voi siete usciti: dove, avendo seminata la tua semenza, tu l’adacquavi col piè come un orto da erbe;

11  Ma il paese, al quale voi passate per possederlo, è un paese di monti e di valli, inaffiato d’acqua secondo che piove dal cielo;

12  Un paese, del quale il Signore Iddio tuo ha cura; sopra il quale gli occhi del Signore Iddio tuo sono del continuo, dal principio dell’anno infino al fine.

13  E avverrà, se voi del tutto ubbidite a’ miei comandamenti, i quali oggi vi do, amando il Signore Iddio vostro e servendogli con tutto il vostro cuore e con tutta l’anima vostra;

14  Che io darò al vostro paese la sua pioggia al suo tempo, la pioggia della prima e dell’ultima stagione; e voi ricoglierete il vostro frumento, il vostro mosto e il vostro olio.

15  Farò ancor nascere dell’erba nei vostri campi per lo vostro bestiame12; e voi mangerete, e sarete saziati.

16  Guardatevi che talora il vostro cuore non sia sedotto, sì che vi rivoltiate a servire a dii stranieri, e ad adorarli;

17  E che l’ira del Signore non si ac-

  1. Mic. 6. 8. Mat. 22. 37.
  2. Sal. 24. 1.
  3. Rom. 2. 28, 29.
  4. Apoc. 17. 14; 19. 16
  5. Fat. 10. 34, 35.Ef. 6. 9. 1 Piet. 1. 17.
  6. Es. 22. 22. Sal. 146. 9.
  7. Lev. 19. 33, 34.
  8. Mat. 4. 10. Luc. 4. 8.
  9. Deut. 8. 5.
  10. Es. 14. 28; 15. 9, 10.
  11. Num. 16. 1, ecc.
  12. Sal. 104. 14, 165

165