Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/261

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Davide amato da Gionatan 1 SAMUELE, 18. e odiato da Saulle.
alle fiere della terra; e tutta la terra conoscerà che Israele ha un Dio.

47  E tutta questa moltitudine conoscerà che il Signore non salva con ispada, nè con lancia1; conciossiachè la battaglia sia del Signore, il quale vi darà nelle nostre mani.

48  Ora, dopo che il Filisteo si fu mosso, egli veniva accostandosi incontro a Davide. E Davide corse prestamente anch’esso al luogo dell’abbattimento incontro al Filisteo.

49  E Davide mise la mano a quel suo arnese, e ne prese una pietra, e, trattala con la frombola, percosse il Filisteo nella fronte; e la pietra gli si ficcò nella fronte, ed egli cadde boccone a terra.

50  Così Davide, con la frombola e con la pietra, vinse il Filisteo; poi lo percosse, e l’uccise2. Or Davide, non avendo spada alcuna in mano,

51  Corse, e, fermatosi sopra il Filisteo, prese la spada di esso, e, trattala fuor del fodero, l’ammazzò, e con essa gli spiccò la testa. Ed i Filistei, veduto che il lor valente campione era morto, si misero in fuga.

52  E que’ d’Israele e di Giuda si mossero, e con gran grida perseguitarono i Filistei fin nella valle, e fino alle porte di Ecron. Ed i Filistei caddero uccisi per la via di Saaraim, fino a Gat, e fino ad Ecron.

53  Poi i figliuoli d’Israele se ne ritornarono dalla caccia de’ Filistei, e predarono il lor campo.

54  E Davide prese il capo del Filisteo, e lo portò in Gerusalemme, e pose l’armi di esso nel suo Tabernacolo.

55  Ora, quando Saulle vide che Davide usciva incontro al Filisteo, disse ad Abner, Capo dell’esercito: Abner, di cui è figliuolo questo giovanetto? E Abner rispose: Come vive l’anima tua, o re, io nol so.

56  E il re disse: Domanda di cui è figliuolo questo giovane.

57  E, quando Davide fu ritornato da percuotere il Filisteo, Abner lo prese, e lo menò in presenza di Saulle, avendo egli la testa del Filisteo in mano.

58  E Saulle gli disse: Di chi sei tu figliuolo, o giovanetto? E Davide disse: Io son figliuolo d’Isai Bet-lehemita, tuo servitore.


Davide è amato da Gionatan e odiato da Saulle.

18  ORA, come egli ebbe finito di parlare a Saulle, l’anima di Gionatan fu legata all’anima di esso, sì che Gionatan l’amò come l’anima sua3.

2  Ed in quel giorno, Saulle lo prese ap-
presso di sè, e non gli permise più di ritornare a casa di suo padre.

3  E Gionatan fece lega con Davide; perciocchè egli l’amava come l’anima sua.

4  E Gionatan si spogliò l’ammanto ch’egli avea indosso, e lo diede a Davide, co’ suoi vestimenti, fino alla sua spada, ed al suo arco, ed alla sua cintura.

5  E Davide usciva fuori; dovunque Saulle lo mandava, egli prosperava; laonde Saulle lo costituì sopra un certo numero di gente di guerra; ed egli fu grazioso a tutto il popolo, ed anche a’ servitori di Saulle.

6  Or avvenne che, come essi venivano, ritornando Davide da pecuotere il Filisteo, le donne uscirono fuori di tutte le città d’Israele, cantando, e menando danze incontro al re Saulle, con tamburi, con allegrezza, e con canti di trionfo4.

7  E le donne che giocavano, cantavano a vicenda, e dicevano: Saulle ne ha percossi i suoi mille, E Davide i suoi diecimila.

8  Laonde Saulle si adirò gravemente, e questa cosa gli dispiacque, e disse: Esse ne hanno dati a Davide diecimila, e a me ne hanno sol dati mille; certo non gli manca altro che il reame.

9  E da quel dì innanzi Saulle riguardava Davide di mal occhio5.

10  Ora il giorno seguente avvenne che lo spirito malvagio mandato da Dio si avventò sopra Saulle, onde egli facea atti da uomo forsennato in mezzo la casa; e Davide sonava con le sue mani come per addietro, e Saulle avea una lancia in mano.

11  E Saulle lanciò la lancia, e disse: Io conficcherò Davide nella parete. Ma Davide si stornò d’innanzi a lui due volte6.

12  E Saulle temette per cagion di Davide; perciocchè il Signore era con lui, e si era partito da Saulle.

13  Laonde Saulle lo rimosse d’appresso a sè, e lo costituì capitano di mille uomini; ed egli andava e veniva davanti al popolo.

Davide diviene genero del re.

14  Or Davide prosperava in tutte le sue imprese, e il Signore era con lui.

15  E Saulle, veggendo ch’egli prosperava grandemente, ebbe paura di lui.

16  Ma tutto Israele e Giuda amava Davide; perciocchè egli andava e veniva davanti a loro.

17  E Saulle disse a Davide: Ecco Merab, mia figliuola maggiore7; io te la darò per moglie; siimi pur valoroso, e conduci le guerre del Signore. (Or Saulle diceva: Non sia la mia mano sopra lui: ma sia la mano de’ Filistei sopra lui).

18  E Davide disse a Saulle: Chi son io,

  1. Sal. 44. 6, 7. Zac. 4. 6.
  2. 2 Sam. 28. 21.
  3. 2 Sam. 1. 26.
  4. Es. 15. 20. Giud. 11. 34.
  5. Eccl. 4. 4.
  6. 1 Sam. 19. 9, ecc.
  7. 1 Sam. 17. 25.

253