Pagina:La Valle Seriana.djvu/27

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 27 —

     Sul confin d’Orobia estrema appare
     L’agricola Caprino, e quel cui guardi
     Più dell’altri benigno è lo spumoso
     Cherio, che bello di feconde rive
     Scorre lunghesso della tua Trescore,
     Dalle sulfuree terme e dall’apriche
     Pampinose colline. . . . . . . . .

Nella Chiesa della Madonna del Misma vedesi un quadro del Moroni. Rappresenta l’Assunzione di M. V., che viene da molti angeli portata in Cielo; veggonsi abbasso gli Apostoli in diversi atteggiamenti, e di rara bellezza è la figura di S. Pietro che scorgesi di prima veduta in ginocchio colla testa appoggiata ad una mano, che guarda in alto dietro S. Giovanni in piedi col libro del Vangelo aperto, alcuni in ischiera inginocchiati (F. Tassi, tomo 1, pag. 166) altri in piedi....


ALBINO.


Ecco Albino a km. 13,87 da Bergamo, 6 da Alzano Maggiore, traversato dalla strada provinciale Bergamo-Clusone. Comprende le frazioni di Fiobbo e Casale. Sua superficie Ettari 1342. Ufficio postale in luogo. Stazione ferroviaria a poca distanza. Popolazione 3440.

Il suo territorio è coperto di boschi di castagni, di alberi cedui e di pascoli ed ha terre ben coltivate, specialmente a gelsi. Il paese, un bello e pulito luogo davvero, risiede in sito ameno sopra una prominenza, ha vie ben selciate con trottoir ed è ornato di fontane. Ricchi qui pure ed eleganti i negozii, comodi e pulitissimi gli alberghi.

Arte. — La sua Chiesa prepositurale, dedicata a S. Giuliano Martire; era antica, ma ora è ricostruita con grandioso disegno e resa ufficiabile il 26 ottobre 1816. Conserva di pregevole un’ancona dell’eccellente Moretti maestro del rinomato Moroni. Altra ancona rappresenta la S.S. Trinità ed è