Pagina:La Valle Seriana.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 28 —


opera di esso Moroni con un altro quadro dello stesso rappresentante il Redentore colla Croce, altro rappresentante S. Giuliano, S. Albino e M. V. del Cignaroli; ed uno rappresentante l’Annunciata del celebre Enea Talpino oltre altri quadri di buoni autori.

Ha avanti di sè una piazza spaziosa e, sul fianco di essa, sopra la muraglia della casa di ragione del L. P. Misericordia vedesi dipinta a fresco dal prelodato Moroni una Vergine col Bambino avente a’ piedi dei poveri, lavoro ben degno di quel grande artista. Peccato che il tempo colle sue ingiurie la guasti.

In altre chiese: A S. Rocco, eretta nel 1575, su di un colle, vi si osserva la sua forma a croce greca e l’àncona del suo altare maggiore attribuita al pennello del nostro G. Paolo Cavagna.

M. V. del Pianto, all’ingresso d’Albino, per chi viene da Bergamo, eretta nel 1525. L’ancona è di Enea Salmezza (il nostro Talpino) ed i suoi freschi architettonici sono del nostro Azzola.

Industria e commercio. — Sino da tempi antichi, Albino era borgo assai commerciante: sostò alquanto per nequizia de’ tempi, ma oggi ha ripreso lena e vigore. Notasi, prima di entrare in Comune, prospiciente il Convento de’ Cappuccini, il vasto Cotonificio Albini e C., alimentato da una roggia tratta dal Serio. Oltre questo sonvi molte filande di seta. Altro ramo d’industria è quello della lavorazione del ferro e del rame.

Vi si tiene mercato di bestiami al 16 d’ogni mese come pure vi hanno luogo quattro fiere mercantili annue, al Venerdì Santo, al 25 marzo, all’8 settembre, che è la più frequentata, e al 26 dicembre.

Scuole e beneficenza. — Asilo infantile. Classi elementari. Vi ha pure un accreditato Educandato femminile.

Havvi il pio luogo denominato la Misericordia.

Uomini illustri. — G. B. Personi, filosofo, medico, teologo e letterato, ascritto alle più cospicue accademie. Nacque nel 1575. (Leggasi una delle sue opere: Le notti solitarie).

Raffaele Carrara (n. 1601) filosofo, medico, poeta e lette-