Pagina:La lanterna di Diogene.djvu/216

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 208 —

l’istante, che è fuggito e non tornerà più. Ella stessa, divenuta donna, non se ne ricorderà più!


*


La pagina aperta della vita è bella: ma più bella è la pagina sigillata. Eppure l’uomo, per quanto sia audace, non osa infrangere questi suggelli, e anche questa è cosa ammirevole. A buon diritto Iside sta perennemente velata.