Pagina:La lanterna di Diogene.djvu/271

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 263 —

lino, sii buono, non essere inesorabile come un antico sacerdote, non mi mettere all’Indice. Anch’io ho qualche cambiale da scontare al Banco della vita.

Ma Pasqualino è su la poltrona a far siesta. Egli ripete il suo gesto: «Addio, uomo dei tempi omerici!»