Pagina:La riforma dell'Alcorano.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

7

gnano fra i mortali. Chi sei tu Signore io risposi, dalla cui voce mi sento destinare a sì malagevole impresa?„ Sono io il Genio dell’Altissimo, sono io lo Spirito Vigilante che ti ho scelto per il Riformatore dell’Alcorano. I Mussulmani abusato hanno intollerabilmente delle Leggi con tanto senno loro prescritte; degenerato hanno gl’infelici dalle massime de’ loro Antenati, che con tanto trasporto sostennero il mio onore, e nome: non sono più il mio Popolo eletto: la divisione regna fra di essi, ed io più non mi curo di essere adorato da’ medesimi: nei Decreti eterni è stato riprovato il gran Maometto, poichè troppo gonfio, e insuperbito della gloria del di lui vasto Impero sostenuta per tanti Secoli, e delle molte Nazioni