Pagina:La riforma dell'Alcorano.djvu/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8

che prestavangli culto, e portavansi ad adorarlo nel suo Sepolcro di Mecca, ha trascurata vilmente la cura della grande Eredità affidatagli dall’Altipotente, non prendendosi pensiere della Taurica Chersoneso passata sotto un giogo infedele; ed affine di mettere in calma i lamenti dei veri Mussulmani ha permesso, che fosse pubblicata nella Sede del Gran Signore una infausta immensa Opera chiamata Enciclopedìa atta soltanto a rendere pettoruti, ed algarosi i Mortali. Infelici Mussulmani! Voi rischiarati da un lume superiore non avevate punto bisogno d’ingombrare le vostre menti con gl’intrigati delirj degli umani spiriti: puri ricevevate gl’influssi della Mente Divina, ed avevate per guida de’ vostri andamenti la cara Madre, la Natu-