Pagina:La riforma dell'Alcorano.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

25

non serve, che ad accrescere orgoglio, e la superbia de’ ricchi, e potenti, che si gonfiano di potersi distinguere in mezzo alla moltitudine. O ciechi mortali! ove mai non giunge il vostro delirio! l’oro, e l’argento che avete, non basta per contentare quelli che ora siete sulla terra; come dunque basterà per un numero maggiore? vi spogliate gli uni con gli altri, perchè nessuno è sazio, e gli Spedali più vasti non sono bastevoli a dar ricovero a tanti miserabili, che non hanno ove posare i loro corpi infermi, e nelle triste famiglie giornalieri sono gli urli, ed i lamenti, che non sapete come campare, onde il figlio impaziente attende la morte del Padre, e questi vive agitato, perchè non sà come lasciare una giusta porzione delle sue