Pagina:La vite, l'acquavite e la vita dell'operaio.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

e la vita dell’operaio. 15


della natura vegetale, potenza che sveglia e addormenta, fortifica e indebolisce, vivifica e uccide. Ma io di queste cose non me ne intendo, e tiro avanti.

10. La vite, questa pianta che fa lieti e ricchi i nostri colli ed i nostri piani, che adombra di pampini e conforta co’grappoli, ne’ graziosi pergolati, i nostri orti, che si arrampica scherzevolmente a rivestire le pareti delle case villereccie fin sopra i tetti, questa pianta insomma che oggi ci si è fatta così dimestica e amica, non è nata fra noi : essa ci venne, chi sa quanti mai anni sono, dall’Asia meridionale. Le sue specie sono innumerabili: e i vignaioli distinguono benissimo dall’esame solo de’ tralci e delle foglie, le varietà coltivate nel loro paese. Il clima, ed insieme col clima la natura del terreno, l’esposizione, e l’inclinazione, il modo di cultura valgono a dare all'umor della vite qualità diverse.

Non crediate però che la vite vegeti da per tutto: pianta gentile ed allegra, ama i paesi dove il Cielo sorride alla terra, i climi temperati. Portate a pian-