Pagina:La vite, l'acquavite e la vita dell'operaio.djvu/5

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


LA VITE, L'ACQUAVITE

E

LA VITA DELL’OPERAIO


1. Le lezioni popolari alla China. 2. E in Europa. 3. Ragione di questa lezione. 4. Quante cose belle sono nel vino. 5. E quante brutte: la bettola. 6. Un briaco. 7. Un po’ di morale sul bere e il ribere

8. Che amabile pianta, la vite. 9. Bacco, chi sia. 10. Nuovamente della vite; donde venne; ove prosperi. 11. Quanti ingredienti sono nel vino: quant’acqua. 12. Quant’alcool. 13. Nel vino c’è anche da mangiare. 14. Acidi, eteri, ecc. 15. L’uomo può stare senza vino? Secondo... Ma chi lavora dee bere. 16. A modo però. 17. Oh se l’uomo sapesse fare a modo sempre! 18. Un pazzo che si dà la morte. 49. Quanti savi che fanno altrettanto.

20. E il veleno sta nell’acquavite. 21. Chi la trovò e la battezzò. 22. Consumo dell’acquavite. 23. In Italia meno male. 24. Ma in Inghilterra! 25. In Svezia , in Germania! 56. In Francia ! son cose da piangere. 27. Sono cifre da far paura. 28. Di nuovo un briaco. 29. Stragi dell’acquavite in America. 30. In Inghilterra. 31. In Svezia. 32. L’acquavite ingrassa i manicomi, le carceri e i cimiteri. 33. Rende i corpi più cagionevoli alle