Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/367

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

adjecta 335

EGOISMO


     O fortunato chi sa viver bene,
mangiar, bere, dormire allegramente,
intento solo a canzonar la gente
che i vizietti e le donne gli mantiene,

     non lavorare e aver le tasche piene,
esser somaro e comparir sapiente,
non pagar punto ed incassar sovente,
esser birbante e comparir dabbene

     e sapersi cavar tutte le voglie
senza soffrir di scrupoli indiscreti;
curar la pancia e non sentirci doglie,

     tutti saper del prossimo i segreti,
esser caro al marito ed alla moglie....
Ah, come l’hanno indovinata i preti!