Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/462

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
430 adjecta


     Scalzo nel fango, un lacero
stuolo di forme umane
chiede il diritto a vivere,
20vuole lavoro e pane;
ma l’onta ed il rimprovero
e non il pan riceve....
quante vendette covano
24sotto la bianca neve!

     Guata su l’acque livide
il vecchio pensieroso
e l’acque gli promettono
28la gioia del riposo.
Ai vinti, ai mesti, ai deboli,
gittar la vita è lieve....
quanti sepolcri s’aprono
32sotto la bianca neve!