Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/533

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

adjecta. 501

II.

(Drammatica)


     Non ti ricordi quel che dicevi
quando una volta mi stavi ai piedi?
3Tante lusinghe sul labbro avevi,
pregavi tanto che il cor ti diedi;
ma il cor l’hai preso per farlo a brani
6e il sangue gronda dalle tue mani.

     Non ti ricordi come ho pregato
a mani giunte, supplice anch’io?
9Ma tu, che avevi dimenticato,
hai riso e ridi del pianto mio.
M’hai preso il core, l’hai fatto a brani
12e il sangue gronda dalle tue mani.

     Stammi lontano! Guai se mi tocchi!
A te che importa del mio destino?
15Non mi guardare! T’arde negli occhi
la bieca fiamma dell’assassino.
M’hai preso il core, l’hai fatto a brani
18e gronda il sangue dalle tue mani!