Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/536

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
504 adjecta.

IN MEMORIA

I.

☩ E. M.

     Forse meglio così. Non aspettata
la morte il capo giovenil toccava
quando l’età dei sogni era passata
4ed il terribil vero incominciava.

     La bocca sua che non fu mai baciata
al cortese mentir non si piegava:
e candida, serena, intemerata,
8fra le lodi salìa, ma non guardava.

     Nulla il cor nascondea, nulla il pensieero,
e la bontà che a bene amar costringe
11dal volto trasparìa calmo e sincero;

     e pur l’enigma che a cercar ne spinge
oltre la vita ed al di là del vero,
14velava i luminosi occhi di Sfinge.