Pagina:Le rime di Lorenzo Stecchetti.djvu/613

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

adjecta. 581

4 OTTOBRE 1899 IN PALERMO


Che gli giovò l’oltracotante possa
     del pugno audace e forte?
Guardatelo calar giù nella fossa
     4sacro alla mala morte,

guardatelo sparir, triste rovina
     d’una bugiarda gloria,
censurato pigmeo che s’incammina
     8ai limbi della storia.

Ecco, la dura fronte ormai curvata,
     lotta col sonno eterno,
e la canizie sua contaminata
     12trema sotto lo scherno.

E scherno ed ironia son le corone
     e gl’inni de’ seguaci,
cui la vergogna del passato impone
     16di rimaner mendaci.