Pagina:Le rivelazioni impunitarie di Costanza Vaccari-Diotallevi.djvu/169

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 167 —

Presidenza degù archivi.

Valentini Pietro, segretario, stipendiato.

Direzione generale di polizia.

Cantelli, del quale io non so il nome, però posso accertare V. S. che mostra uno zelo ardentissimo in favore del Partito piemontese.

Ricci Alessandro, notato e non stipendiato.
Severi cav. Gio. Battista.
Roselli Nicola, stipendiato.
De Rossi Luigi, stipendiato.
. . . . . De Magistris, assicurato.

Carcani Augusto. È della linea di Pietro De Angelis è stretto al medesimo. Non ha però voluto mai compensi nè soldo: cerca di avere un forte posto a Torino.

Campa Giuseppe.
Ricciolti Domenico, stipendiato.
Valentini ispettore in Monte Citorio stipendiato ed assicurato.

Due altri impiegati di Polizia soffrono eccezione: l’uno si è Marchetti cav. Gaetano, il quale avendo una verbosità non comune è molto facile a farsi trarre di bocca ciò che può sapere sulle cose di Governo, in specie se è circuito con elogi. So che è persona del Partito e lo accostano per trargli di bocca quanto possono.
L’altro è:
Palmerini Leopoldo, il qualo gode opinione presso il Partito, e credo non dover occultare questa cosa, perchè il governo possa procedere a migliori verifiche.

Presidenze Regionarie.

Sampieri cavalier Paolo, Presidente del Rione Ponte, che ha l’ufficio al vicolo del Consolato; sta esso in piena corrispondenza con Venanzi; narrava al medesimo tutte le cose di polizia e salvava le per-