Pagina:Le rivelazioni impunitarie di Costanza Vaccari-Diotallevi.djvu/171

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 169 —
somministrava il denaro dando solo ad esso un tanto per cento.

Piergentili Antonio, stipendiato.
Neri Eugenio, id.
Pellegrini Pacifico, id.
Canali Enrico, semplicemente addetto.

Direzione generale delle dogane.

Sterbini Stanislao, che è capo pure di tutto il servizio delle porte e che ha un’alta qualifica nella zecca pontificia, non che altre qualifiche ec. riferiva esso totto al Venanzi, faceva; con questo ogni intrigo; Ha inoltre una mensualità ed è assicurato.
Santarelli Giorgio, Governatore della Dogana pontificia, e che abita nella stessa Dogana in piazza di Pietra, è uno dei soci solventi del Partito piemontese dei quali ho parlato nel mio rivelo 0; non ha perciò alcuna ricompensa dal partito, che anzi come ho detto contribuisce. È esso in relazione col De Angelis sunnominato, ed è assicurato.

Faberi Angelo, stipendiato ed assicurato.
Frezza Cesare, assicurato.
Fortuna Luigi, assicurato e stipendiato.
Del Pinto Giuseppe, id.

Appolloni Cesare, di cui pure ho fatto parola nel mio rivelo, chè non solo è stipendiato, ma è un agente del Comitato Nazionale Romano. Capo squadra del partito, e quello a cui venivano dirette corrispondenze e fogli inibiti colla barchetta.

Tassa di esercizio.

Morini Francesco, e Mengarini Gregorio, appartengono ambedue al Partito, e conosco l’intera trafila di essi, poichè corrispondono con Domenico Catufi; Domenico Catufi con Achille Ansiglioni; Achille Ansiglioni con Giovanni Venanzi.

Direzione de' lotti pontifici.

Croce, Pietro.