Pagina:Leonardo prosatore.djvu/322

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
318

II. - DELLI ANIMALI IRRAZIONALI.

Delli asini.

Le molte fatiche saran remunerate di fame, di sete, di disagio e di mazzate e di punture.


Dei galletti.

Tutti li strolagi1 saran castrati, cioè i galletti.


De’ capretti.

Ritornerà il tempo d’Erode, perchè l’innocenti figlioli saranno tolti alle loro balie, e da crudeli uomini, di gran ferite, moriranno.


III. - LE PROFEZIE DELLE PIANTE

L’ulive che caggian de li ulivi, dannoci l’olio che fa lume.


Discenderà con furia di verso la terra chi ci darà notrimento e luce.


  1. Chiama astrologo il gallo, perchè annunzia col canto il giorno che viene.