Pagina:Leonardo prosatore.djvu/327

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

323



VI. - PROFEZIE DELLI CASI1, OVER QUISTIONI.

Delle lanterne.

Le feroce corna de’ possenti tori difenderanno la luce notturna dall’impetuoso furor de’ venti.


Delle piume ne’ letti.

Li animali volatili sosterran l’omini colle lor propie penne.


Del pettine nel telaio.

Molte volte la cosa disunita fia causa di grande unizione — cioè il pettine, fatto dalla disunita canna, unisce le fila nella seta.


Il filatoio da seta.

Sentirassi le dolente grida, le alte strida, le rauche e infìocate voce di quei che fieno con tormento ispogliati, e al fine lasciati ignudi e sanza moto: e questo fìa per causa del motore, che tutto volge.

  1. Sottintende dei casi che posson stare in natura, in contrapposto a quelli che seguono.