Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/282

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


dir cosi, della vita ; donde o interrompendosi o per qualche tempo scemandosi loro il senso e il conoscimento dei propri mali, ricevono non piccolo benefizio. E in quanto al riso, vedesi che i selvaggi, quantunque di aspetto seri e tristi 5 negli altri tempi, pure nella ubbriachezza ridono profusa- mente; favellando ancora molto e cantando, contro al loro usato. Ma di queste cose tratterò più distesamente in una storia del riso, che ho in animo di fare : nella quale, cer¬ cato che avrò del nascimento di quello, seguiterò narrando 10 i suoi fatti e i suoi casi e le sue fortune, da indi in poi, fino a questo tempo presente; nel quale egli si trova essere in dignità e stato maggiore che fosse mai; tenendo nelle nazioni civili un luogo, e facendo un ufficio, coi quali esso supplisce per qualche modo alle parti esercitate in altri 15 tempi dalla virtù, dalla giustizia, dall’ onore e simili ; e in molte cose raffrenando e spaventando gli uomini dalle male opere. Ora conchiudendo del canto degli uccelli, dico, che imperocché la letizia veduta o sconosciuta in altri, della quale non si abbia invidia, suole confortare e rallegrare; 20 però molto lodevolmente la natura provvide che il canto degli uccelli, il quale è dimostrazione di allegrezza, e specie di riso, fosse pubblico; dove che il canto e il riso degli uomini, per rispetto al rimanente del mondo, sono privati : e sapientemente operò che la terra e 1' aria fossero sparse 25 di animali che tutto di, mettendo voci di gioia risonanti e 6 A pmfutamente, — 8 A ri»o — fare, — 10 AM e suoi coti — A poi — 11 A predente, — 12 A mai, — 13 A luogo — ufficio — 15 A nirnili — 17 A dico — 19 A rallegrare, — 21 A allegrezza — 22 A pubblico, I vita per dir coti [per coti dire della vita] — 1-2 donde interromp. — o aceraanioai — 6 , e favellando — 11 questi tempi pretenli, che egli — 13-4 quali •« «uppliace alle parti — 19 confortare è dilettare — 20 con- venirntnnrnte — ordinò — 22 fotte, come a dire, pubblico — 23 »ono, come a dire, privati; — 24 provvide — 25 con voci — gioia quasi —