Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


21 — nobili, e di tanta virtù e fortezza, che eglino allora provano, cosa al tutto nuova nel genere umano, piuttosto verità che rassomiglianza di beatitudine. Rarissimamente congiunge due cuori insieme, abbracciando l’uno e 1* altro a un medesimo tempo, e inducendo scambievole ardore e desiderio in 5 ambedue; benché pregatone con grandissima instanza da tutti coloro che egli occupa; ma Giove non gli consente di compiacerli, trattone alcuni pochi; perché la felicità che nasce da tale beneficio, è di troppo breve intervallo supe¬ rata dalla divina. A ogni modo, l’essere pieni del suo nume 10 vince per se qualunque più fortunata condizione fosse in alcun uomo ai migliori tempi. Dove egli si posa, dintorno a quello si aggirano, invisibili a tutti gli altri, le stupende larve, già segregate dalla consuetudine umana; le quali esso Dio riconduce per questo effetto in sulla terra, permetten- 15 dolo Giove, né potendo essere vietato dalla Verità, quan¬ tunque inimicissima a quei fantasmi, e nell’animo grandemente offesa del loro ritorno ; ma non è dato alla natura dei geni di contrastare agli Dei. £ siccome i fati lo dotarono di fanciullezza eterna, quindi' esso, convenientemente a questa 20 sua natura, adempie per qualche modo quel primo voto degli uomini, che fu di essere tornati alla condizione della puerizia. Perciocché negli animi che egli si elegge ad abi- \ tare, suscita e rinverdisce per tutto il tempo che egli vi ' 1 A godono — 6 F istanza — 8 AMF poterceli compiacere — A pochi, — 12 A alcuno — 13 AMF altri mortali — 14 A umana, — 17 A fantasmi — 18 A ritorno; — 19 AMF poter contrastare 3 sembianza — 6 come egli è pregato — 7 ma Giove il più delle volte glielo sconsente perché la felicità che prò prowerebbe [risulterebbe] loro da tale benefizio sarebbe di troppo — 8 se non pochissimi— 10 1’ essere sola¬ mente pieni — 11 pince di grandissima — 12 a’ migliori tempi in alcuno uomo — quivi dintorno — 13 s* aggirano — le benefiche — 19 di con¬ trastare — E come — 21 il primo — 23 Perocché ...