Pagina:Leopardi - Puerili e abbozzi vari, Laterza, 1924.djvu/104

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
98 i. puerili

vari tempi nell'epigramma. Molière, Racine, La Mothe, Fontenelle, Dorat, Piron, Voltaire ambirono ancor eglino di esser detti epigrammatici. Una raccolta dei migliori epigrammi si francesi che latini, italiani ecc. può vedersi nelle Lettere sopra gli epigrammi a Lesbia Cidonia di Saverio Bettinelli, le quali, secondo le parole di un giornale, «potran formare un trattato compiuto di tali componimenti».

L'epigramma, che si pregiato vedemmo dai greci, dai latini e dai francesi, non lo fu meno dagli spagnuoli, dagli alemanni e dagl'inglesi, essendo questo un parto del genio, nel quale visibilmente si manifesta il gusto e il carattere dello scrittore. La nostra Italia farà ancor essa a gran senno se abbracciar vorrà un tal genere di componimento, il quale da più autori italiani del presente e del passato secolo venne già felicemente trattato.