Pagina:Leopardi - Puerili e abbozzi vari, Laterza, 1924.djvu/184

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
178 ii. versi frammenti e abbozzi



Lo stesso altrimenti.


     Chiedi cosa da me che nel pensiero
di me talvolta il rimembrar ti desti.
A quella che nel cor tu mi ponesti
dare a te potess'io
cosa pari o sembiante:
già da te per l'avante
la ricordanza mia,
se non per morte, non si partiria.


4

FRAMMENTO DEL LIBRO DI GIOBBE


capo i

[versetti 1-3].


     Uom fu che 'l mal fuggia, che Dio temea,
retto, illibato in Us. Giobbe 'l nomâro.
Sette figliuoli e tre figliuole avea.
     Fu l'aver suo divizioso e raro.
Cammei tremilia avea, mille giumente,
buoi cinquecento ed altrettanti a paro;
     del minor gregge settemila; e gente
in sua famiglia assai: così che grande
si fu tra tutti i grandi in Oriente.