Pagina:Leopardi - Puerili e abbozzi vari, Laterza, 1924.djvu/224

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


218 II - VERSI FRAMMENTI E ABBOZZI IL PRIMO PASTORELLO Io SÌ. DANAINO Vedesti passare oggi verun? IL PRIMO PASTORELLO Veruno. DANAINO Ornai dunque avranno a passar di questo loco 60 un guerrier giovanetto ed una donna andando a Maloalto. Abbi fidanza, ché l’una è mia consorte e l’altro amico, non ti faranno oltraggio. In nome mio di’ lor che Danaino ha ritrovato 65 l’un de’ nemici, ed hallo ucciso; e l’altro è qui da presso, ed ei va per mandarlo col suo compagno, e, se gli verrà fatto, non avrà più cagion, come credea, di più dimora, e tornerà domani 70 a Maloalto. IL PRIMO PASTORELLO Come io gli abbia visti, conterò loro il tutto. DANAINO Avrollo caro, e ti farò quel ben che tu vorrai, s’accadrà ch’io ti veggia in Maloalto.