Pagina:Lockyer - Astronomia, 1904.djvu/83

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

La Terra e i suoi movimenti. 71

l’anno; il semi-arco che si proietta in S’s" è il semi-arco diurno percorso dal Sole nel solstizio d’inverno; il semi-arco che si proietta in Ss rappresenta il semi-arco diurno percorso dal Sole nel solstizio d’estate.

Appare dalla figura che il semi-arco S’s" è molto più breve del semi-arco Ss, che il punto S’ è più vicino al punto sud dell’orizzonte, che il punto S è più vicino al punto nord, cose tutte le quali permettono al lettore di verificare facilmente sul disegno quanto si è enunziato nel capo o numero precedente, e di persuadersi ancora che le posizioni, prese durante l’anno dal Sole al suo nascere ed al suo tramonto, oscillano sul lembo dell’orizzonte intorno a due punti fissi intermedii, che sono i punti di vero Est e di vero Ovest (proiettantisi amendue nel punto M della figura), nei quali il Sole si leva e tramonta agli equinozii.

§ XII.

Le stelle e il loro moto diurno apparente quali si osservano da varii luoghi della Terra.


68. Abbiamo veduto quali conseguenze il moto di rotazione della Terra produca rispetto al Sole per abitanti situati ai poli, sull’equatore, e fra quelli e questo in ciascun emisfero terrestre. Ora ci conviene studiare le conseguenze stesse per rispetto alle stelle.

Avrete certamente avvertito che le stelle percorrono apparentemente in cielo degli archi paralleli fra loro ed egualmente inclinali per un istesso orizzonte. Non dovete credere che questa inclina-