Pagina:Lucrezio e Fedro.djvu/225

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

211

DELLE


F A V O L E


DI


FEDRO





LIBRO QUARTO.


FAVOLA I.

La Donnola, e i Topi.


LIeve forse ti sembra, e folle cura,
Se allor che son da gravi studj scarco,
Scrivendo io scherzi; ma tu queste baje
Penetra: oh quanto d’util v’è racchiuso!
5Non sempre son quai pajono le cose,
E più d’uno deluse il primo aspetto:
Sicchè rado addivien, che quando avvolse
Ne le tenebre l’arte, tu lo scopra;
E ch’io nol finga, mostrerà il racconto
10De’ Topi e de la Donnola. Da gli anni