Pagina:Marinetti - Il tamburo di fuoco.djvu/95

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Kabango.

Felice! Felice!

Mabima

rovesciata all’ indietro voluttuosamente.

Ma dimmi: se tu fossi colpito da una grande sventura, il mio amore basterebbe a consolarti?

Kabango.

Sì, Mabima.

Mabima.

Se i tuoi nemici rubassero il Sinrun, e tu non potessi più realizzarlo?

Kabango.

Perchè mi dici questo?

Mabima.

Non temere. Le pelli sacre sono lì. Le custodisco io.

Kabango

rasserenandosi.

Sono convinto che se non fossi il creatore del Sinrun tu non mi ameresti come mi ami.

Mabima.

Prima ti amai così perchè eri il Capo di tutti.


89