Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/106

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


2ª Voce interna

A parole!... A parole, faresti tacere anche le belve del serraglio!... Però, quando viene il guardiano diventi un cagnolino e, se ti capita, denunci i compagni!

1ª Voce interna

Sei un bugiardo! Non ho mai denunciato nessuno... Certo, se non vi fossero fra noi degli ignoranti che tentano di fuggire, avremmo un po’ di libertà.

3ª Voce interna

La libertà è una povera vecchia morta in carcere!

4ª Voce interna

Si stava meglio al fronte.

5ª Voce interna

Al fronte, eri prigioniero dei capi! Certo non potevi permetterti il lusso di andare indietro se volevi.

4ª Voce interna

Lo so. Ma a me piaceva andare avanti. Più andavo avanti, meno incontravo superiori.

5ª Voce interna

Bestione! Dimentichi i veri superiori che ti scoppiavano sulla testa!

La baionetta entra in scena; si ferma per 10 secondi. Silenzio assoluto Poi la baionetta si muove.


105