Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/231

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Palumbo

Pregate Sua Altezza di tornare qui.

Gilberti esce.

Canepa

Il faro delle Canarie è visibile.

Palumbo

scatta sentendo battere alla porta:

Avanti! Che c’è? (Prende dalle mani di Maccaluso due radiogrammi, ne apre uno e lo legge a Canepa) Una inglese... domanda un consiglio al nostro medico:... il modo di curare una bambina caduta e feritasi sulla testa... Mezza morta. Dite al dottore di rispondere subito... (Apre il secondo radiogramma) E’ facile... Facile comandare a distanza! (Rileggendo il radiogramma ad alta voce) Impedire ad ogni costo che la nuova passeggera parti coi passeggeri. La terrò responsabile.(Sgualcisce furiosamente il radiogramma e lo intasca. Poi si volta di scatto sentendo un brusio dietro la portiera di cuoio) Silenzio! Per Dio silenzio! Chi alza la voce?

Canepa

alza la portiera di cuoio guarda fuori e rientra:

Sono dei passeggeri che domandano di parlare al comandante.

Due passeggeri

premuti da altri che vorrebbero entrare si affacciano sollevando la portiera di cuoio:

Scusi, scusi, signor comandante. Una parola. Una sola parola.

230