Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/284

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


scorge una luce veloce sotto la porta del corridoio.) Guarda, Perlina. E’ lui, con la sua lanterna cieca.

Perlina

Non è possibile. Se fosse Mahmud si sentirebbe il suo passo pesante. Sarà Fatma, a piedi nudi.

Musoduro

Ma perché tiene cosi bassa la candela?

Perlina

Cerca qualcosa per terra.

Musoduro

Poco importa. Anche se le mie gambe fossero sane non mi alzerei per verificare ciò che succede nel corridoio.

Perlina

Ah! Quando potremo partire!... Papà, il sole del deserto rinvigorirà le tue gambe. Ne sono certa!

Musoduro

Rinvigorirà anche il mio spirito. Sono ansioso di trovarmi faccia a faccia colPinebriante deserto.

Perlina

Tutto solo?

Musoduro

Con Perlina! Con te che sei me stesso, più trasparente e più serena. Credo nel deserto, nella sua luce spietata e ferma. Credo nella sua disperazione ottimista e virile. Sogno di


283